Workshop 11

Mappatura partecipativa per la ricerca-azione partecipata e la ricerca di comunità

Venerdì 17 dicembre 2021
14.00
  Facoltà di lettere e filosofia
Aula II
 

Chiara Brambilla, Ilaria Putti

Durata: 2 ore

Obiettivi

Il workshop si propone di mostrare le possibilità applicative della mappatura partecipativa nella ricerca- azione partecipata e nella ricerca di comunità.
Le attività laboratoriali – ideate e sperimentate durante la ricerca-azione #lagentilezzaticontagia, realizzata da CSV Bergamo e Università di Bergamo in 4 Ambiti della Provincia, sull’evoluzione dei legami sociali e della solidarietà al tempo della pandemia – sono finalizzate all’elaborazione di “tattiche” di collaborazione tra antropologi, operatori, educatori, altre figure professionali interessate, volontari e cittadini volte a valorizzare il potenziale virtuoso della mappatura partecipativa come strumento operativo in grado di consentire la partecipazione delle popolazioni locali ai processi decisionali, generando trasformazioni positive dei territori attraverso l’attivazione di processi non solo di partecipazione, ma anche di coinvolgimento (engagement). Si tratta di attivazioni che, seppur spesso ignorate dalla politica delle istituzioni, presentano un grande potenziale per ricreare comunità, partendo da un riconoscimento sui territori, volano per politiche di sviluppo territoriale all’insegna del coinvolgimento delle comunità per uno sviluppo locale sostenibile, con un approccio generativo di resilienza trasformativa alla società del domani post-pandemico.

Modalità di conduzione

Il workshop farà uso di metodi partecipativi e pragmatici finalizzati all’acquisizione di strumenti interdisciplinari, anche non verbali, audio-visuali e grafici (mappe, disegno, fotografie, video) per la mappatura partecipativa nella ricerca di comunità. Le attività saranno così articolate:

I PARTE [in plenaria]
1. Introduzione e presentazione del progetto di ricerca-azione con mappatura partecipativa

#lagentilezzaticontagia, realizzata da CSV Bergamo e Università di Bergamo.

II PARTE [in gruppi]

  1. Costruire una mappa partecipativa “in pratica”: le fasi.
  2. “Disegnare” la mappa partecipativa.

III PARTE [in plenaria]
4. Presentare la mappa partecipativa con discussione su potenzialità e criticità della mappatura

partecipativa nella ricerca di comunità, anche a fronte dei cambiamenti generati dalla pandemia nelle modalità di realizzazione dei processi partecipativi.

Destinatari

Operatori sociali e culturali, educatori, insegnanti, membri di associazioni di volontariato, membri di comitati e reti informali, antropologi professionisti, artisti, attivisti.

Chiara Brambilla, dottoressa di ricerca in Antropologia ed Epistemologia della Complessità, è attualmente Ricercatrice a Tempo Determinato – tipo B in Discipline DEA presso il Dipartimento di Scienze Umane e Sociali dell’Università di Bergamo. Ha conseguito l’ASN a Professore di II Fascia SC 11/A5 – Scienze DEA ed è stata Professore a contratto di Antropologia presso la Facoltà di Arti, turismo e mercati dell’Università IULM di Milano.

Ilaria Putti, laureata in Psicologia Clinica all’Università di Bergamo, lavora presso il Centro di Servizio per il Volontariato di Bergamo – Area Territorio all’accompagnamento, supervisione e supporto all’attivazione di reti e progetti sociali territoriali e di comunità. Nella sua formazione ha approfondito tematiche riguardanti la psicologia di comunità e l’antropologia urbana, nonché l’utilizzo di metodologie partecipative. È cultrice della materia in Antropologia presso il Dipartimento di Scienze Umane e Sociali dell’Università di Bergamo.

Chiara Brambilla, chiara.brambilla[at]unibg.it Ilaria Putti, i.putti[at]csvlombardia.it



Per aderire al workshop inviare una comunicazione agli indirizzi reperibili cliccando qui entro e non oltre il 25/09/2021
Si consiglia di richiedere conferma di lettura dell'email